Tecnologie e nuovi linguaggi

.

Incontro con Snowden: nessun luogo dove nascondersi, il giornalismo è l’unica arma contro il controllo di massa


snowdenAbbiamo incontrato Edward Snowden in videoconferenza in un’aula gremita del festival del giornalismo di Perugia, c’era anche Laura Poitras (la regista di Citizenfour (2014) sempre in video conferenza e Snowden è andato subito al cuore del problema. il fatto che

lo scandalo dell’NSA anziché suscitare un dibattito costruttivo, ha provocato la legalizzazione del sistema di sorveglianza, tramite la sua giustificazione. I poteri forti con la loro propaganda affermano che sia giusto e opportuno sacrificare la libertà e la privacy per avere la sicurezza. I fatti smentiscono la propaganda, perché ora che il sistema di sorveglianza di massa è strutturato non ci sono stati miglioramenti per quanto riguarda la sicurezza.

Ad esempio l’NSA raccoglie i dati e controlla i server del mondo, sniffa tutti i dati, scansiona tutto tramite le aziende coinvolte che si occupano della raccolta dei dati.

La privacy è diventata un mercato, la priorità è spiare tutti, ci sono dei registri privati su ognuno di noi. Ciononostante la sorveglianza di massa è inefficace. I responsabili hanno ammesso che non hanno nessun beneficio nella lotta al terrorismo.

È stata legalizzata la sorveglianza di massa un anno prima Charly Hebdo, il vero obiettivo, infatti, non è la lotta al terrorismo ma il controllo totale del mondo.

Il sistema di sorveglianza di massa messo su dall’NSA è il più grande sistema di oppressione dell’umanità mai concepito.

L’alibi per giustificare il crimine di violare la privacy dei cittadini è quello di dire che se non hai niente da nascondere, non hai niente da temere. In realtà non è necessario essere criminali per nascondere qualcosa, si può sempre trovare qualcosa di male se si sa tutto di qualcuno e usare qualsiasi informazione contro di lui. Il governo ha tutte le informazioni del mondo per giudicarti o discriminarti, per questo la privacy è un valore, la privacy non riguarda i salotti riguarda tutti. Sono necessarie sia la trasparenza che la privacy.

Una società con una sorveglianza di massa non è più sicura, è più debole, aggiunge Snowden.

Anche se fossimo al sicuro non saremmo liberi, basta che qualcuno ne faccia un uso diverso. Usando come selettori le carte di credito, i siti visitati, i viaggi, sono stati implementati algoritmi per identificare un sospetto. Su google tutto è tracciato. La violazione della privacy è un rovesciamento della costituzione americana. Il quarto emendamento difende da perquisizioni, arresti e confische irragionevoli. C’è distinzione tra democrazie e stati autoritari nei sistemi di sorveglianza.

Dove c’è l’autoritarismo il sistema può essere usato per distruggere gli oppositori politici. Bisogna opporsi a questo tentativo di militarizzare Internet. Bisogna organizzare la resistenza civile,

non avere paura di essere inserito in una lista, fare una affermazione politica. Anche se un sistema è legale, bisogna chiedersi se è giusto, morale, etico.

Il rapporto tra i governi è di collaborazione. Gli unici che possiamo fermare i governi siamo noi. Il giornalismo è l’unica arma, i governi non si rinnoveranno da soli, bisogna competere con loro. La crittografia è lo strumento più utile per i giornalisti, per difendere le proprie fonti e per i cittadini. Bisogna proteggere le nostre tracce digitali, non bisogna lasciare che la sorveglianza si radichi. Bisogna controllare i governi e combattere ogni minaccia contro la libertà.

Guida su come proteggere la privacy al tempo della sorveglianza NSA
How to Protect Your Privacy in
the Age of NSA Surveillance

 

 

 

Facebook Comments

Reviews

  • Total Score 0%
User rating: 0.00% ( 0
votes )


Mi chiamo Roberta Marino sono scrittrice, developer, founder di makeblend.rocks. e della software house Zerokod.rocks. Sono anche Music Producer come Overblast Music ( Overblast.rocks ) e mi appassiona tutto ciò che è cambiamento e innovazione. @makeblendrocks @overblastmusic @zerokodrocks email: robertamarino270177@mail.ru


One response to “Incontro con Snowden: nessun luogo dove nascondersi, il giornalismo è l’unica arma contro il controllo di massa”

Leave a Reply