Tecnologie e nuovi linguaggi

.

Le ragioni della speranza contro il piano criminale pandemia, vaccini, chip sottopelle in attesa del Trionfo del Cuore Immacolato di Maria secondo i messaggi di Fatima e di Medjugorje


Nel 2021 ricorre l’anniversario dei quarant’anni delle apparizioni della Madonna a Medjugorje, dal 1981. Continuando la missione che aveva iniziato a Fatima, Lei ci invita alla conversione, alla preghiera e alla santità. Un tempo di Misericordia che ci introduce al tempo dei dieci segreti, di cui ci dice di non avere paura, di andare avanti, senza perdere la speranza, perché poi verrà l’era del trionfo del Cuore Immacolato di Maria. Con il dilagare della pandemia, i 10 segreti sembrano avvicinarsi. Chiediamo la luce dello Spirito Santo per analizzare la situazione, prendendo in considerazione fatti documentati e verificabili, per liberarci dagli inganni e metterci sotto il manto di Maria.

Se è in arrivo una saetta, è meglio saperlo prima, perché risulti più lenta e sia possibile prepararsi. Cercando di comprendere la realtà che si sta delineando, possiamo trovare speranza e forza nelle difficoltà e ripararci con l’aiuto di Dio dalla saetta. Abbiamo bisogno di tanta fede.

La pandemia ci ha messo alla prova, e la prova non consiste solo nel grande numero di malati, contagiati e morti, ma di un pericolo più subdolo, rappresentato dal processo verso il transumanesimo, innescato, con il panico pandemia, e amplificato dall’intero sistema dei media. Quando parliamo di questo fenomeno ci riferiamo alla connessione instaurata tra salute, economia e tecnologia. Vediamo in dettaglio in cosa consiste questo processo, agevolato dal modo in cui viene manipolata l’opinione pubblica, evocando a mali estremi, estremi rimedi.

Se proviamo a ricostruirlo, troviamo un inganno, nel fatto che sono stati progettati prima i rimedi con le loro potenzialità di business e poi sono saltati fuori i mali, rendendo possibile un mercato e uno sbocco a tale business. Infatti, già da tempo, sono state realizzate tecnologie di tracciamento applicabili al corpo umano, quali i chip sottopelle identificativi, per la gestione delle carte di credito e dei vaccini. Essi sono stati sviluppati, già parecchi anni fa, da vari giganti dell’informatica come Microsoft, IBM, ma anche da varie aziende informatiche più piccole, anche italiane. Attraverso il chip sottopelle si connette l’individuo e gli oggetti IOT, con computer remoti e Intelligenza artificiale, in grado di controllare i dati economici dell’individuo e i dati biologici del corpo umano, compresi quelli neurologici ed emozionali. Tali dispositivi inviano i dati relativi alle azioni quotidiane in un mondo digitalizzato, tipo gli accessi ad Internet, l’uso di app negli smartphone, l’uso dell’automobile, dei mezzi di trasporto, l’accesso alla porta di casa, l’uso degli elettrodomestici IOT connessi, le transazioni economiche, i trattamenti sanitari, le condizioni corporee, e ci sono dispositivi in grado di rilevare anche gli stati dell’attenzione, dello sguardo e del pensiero. Come possono inviare, essi possono anche ricevere input dall’esterno e manipolare l’individuo da remoto. In Svezia il chip sottopelle è già in fase di diffusione. Sono state realizzate anche le nanoparticelle, tipo la tecnologia Luciferase. Esse consistono in enzimi, che opportunamente sollecitati, sono in grado di emettere luce, rendendo il corpo umano interattivo. Le nanoparticelle sono state progettate per essere immesse nel corpo con i vaccini. A tutto questo si è lavorato in contemporanea con l’obiettivo politico ed economico della sparizione del contante.

E’ lo stratagemma della rana bollita, ci mettono in pentola, e alzano il livello dell’acqua a poco a poco, fino a sommergerci. Infatti, prima è avvenuto lo scoppio della pandemia, da origini non accertate. Si contemplano tre ipotesi in merito: il passaggio naturale del virus dalla specie animale dei pipistrelli all’uomo, la fuga del virus da un laboratorio, quale può essere stato quello di Wuhan in Cina, o addirittura il bioterrorismo, che come ammesso da personaggi come Bill Gates sarebbe il pericolo più temibile per il prossimo futuro. Seconda tappa del processo è il ricorso al continuo lockdown, esasperando la gente, gettando intere categorie economiche nella disperazione, limitando drasticamente la socialità e la libertà di incontro tra le persone, andando oltre il livello comune di sopportazione. Poi sono arrivati i vaccini anti-covid e sono stati mostrati all’opinione pubblica come la luce nel tunnel, unica soluzione e speranza per uscire fuori dal baratro. Solo che si tratta di una trappola, perché i vaccini, farmaci sperimentali con sconosciuti effetti collaterali, oltre ai problemi con la fertilità, sono stati studiati per essere associati ad un passaporto sanitario da realizzarsi col sussidio di un chip informatico. Fin dal modulo di consenso alla somministrazione appare il carattere truffaldino di una vaccinazione, di cui nessuno ha la responsabilità. Per gli eventuali danni procurati, come risulta dai contratti secretati dell’UE con le case farmaceutiche, pagherebbe lo Stato, cioè noi stessi. Ma qual è l’esito del processo che si è innescato con la pandemia? La sofferenza insopportabile del lockdown, la corsa ai vaccini, scatenata dal virus, e l’obiettivo perseguito dai governi della sparizione del contante, sono il presupposto per l’accettazione di dispositivi tecnologici indossabili, da aggiungere al corpo umano insieme a questi trattamenti sanitari sperimentali, verso il cosiddetto transumanesimo.

C’è un’analogia evidente tra il modello di business del sistema operativo Microsoft, con il business dei vaccini. L’Os di Microsoft è sempre stato soggetto a virus, che hanno comportato il ricorso all’acquisto di software anti-virus e all’upgrade del sistema operativo. Il business dei vaccini è analogamente connesso alla diffusione di virus e all’upgrade del sistema organismo umano, tramite chip sottopelle e nanoparticelle interattive.

Non è un caso, che la fondazione Bill e Melinda Gates, fondatori di Microsoft, e produttori di chip sottopelle, è il secondo finanziatore, dopo gli Stati Uniti, dell’organizzazione mondiale della sanità, e sarebbe protagonista nel mondo delle case farmaceutiche in varie forme, ad esempio con l’elargizione di almeno 350 milioni di dollari per la ricerca sul coronavirus, comprese grandi donazioni fatte ad Astrazeneca, Johnson & Johnson, Novavax, Sanofi, Moderna, Curevac, BioNTech e Inovio per i loro vaccini.

Tempi apocalittici, già predetti in diverse apparizioni di Gesù, della Madonna, e nella stessa Bibbia. Si sta delineando il vaccino, come strumento di coercizione violenta dell’umanità, per correlare al vaccino i diritti civili ed economici e sistemi di controllo remoto dell’organismo umano. L’obiettivo di tutto questo processo verso il transumanesimo è rendere il vaccino obbligatorio, e marchiare l’umanità vaccinata con le nano particelle interattive e il chip sottopelle identificativo, senza cui non si potrà, né vendere, né comprare, proprio come si legge in Apocalisse 13,16-18.

16 Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; 17 e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome.

Apocalisse 13,16-18.

I fabbricatori del marchio avevano bisogno di una pandemia, come fattore scatenante, e dei vaccini come strumento di ricatto e di imposizione.

In passato i vaccini servivano a debellare le malattie, ora la situazione è mutata. Il sistema dell’industria farmaceutica, dell’industria informatica ed elettronica, il sistema delle telecomunicazioni e dei media, e il potere politico sono correlati. La sinergia di questi sistemi ha progettato mali e rimedi, pentole e coperchi, vaccini insieme al marchio della bestia, perciò possiamo ben dubitare della bontà di tali rimedi. Proprio Bill Gates, afferma e confessa pubblicamente al TED che ‘a causa del surriscaldamento globale, il pianeta necessita della riduzione della popolazione mondiale del 10,5 per cento, obiettivo da raggiungersi attraverso la vaccinazione, agendo sulla salute pubblica e la fertilità’. La scienza, caratterizzata ormai dal dogmatismo, ha, sempre meno, come scopo il bene dell’umanità, e, sempre più, si è prestata a diventare strumento di oppressione e di morte. Come se non bastasse, sui vaccini pesa anche il fatto di essere OGM, prodotti da linee cellulari provenienti da feti abortiti, come si evince dallo stesso foglio illustrativo, una mostruosità, perfino inefficace contro le varianti del virus come ammesso ufficialmente dalle stesse case farmaceutiche.

Questo è il quadro che abbiamo davanti. Le dure prove che si presentano, non devono scoraggiarci, perché come dice la canzone ‘Dio aprirà una via dove sembra non ci sia’. Sappiamo che la via che ci conduce a Gesù e alla salvezza è Maria, la Madre di Dio. Abbiamo delle armi. La Madonna a Medjugorje ci ha indicato i cinque sassi per vincere Golia: la Preghiera con il cuore del Santo Rosario, l’Eucarestia, la Bibbia, il digiuno, la confessione mensile. Nell’abbandono alla Divina Provvidenza, facendoci condurre passo passo da Maria verso Gesù, impariamo a dire con San Francesco, che ‘è tanto il bene che mi aspetto che ogni pena mi è diletto’.

Nonostante l’Apocalisse crescente, si vedono anche i germogli della vittoria del bene sul male, nella rivelazione della serva di Dio Luisa Piccarreta. Essa ci annuncia il dono della Divina Volontà per i nuovi santi degli ultimi tempi, di cui parlava San Luigi Maria Grignon de Monfort, pieni di Spirito Santo e dello Spirito di Maria, primizie del regno di Dio. Essi saranno gli strumenti, attraverso cui il Cuore Immacolato di Maria trionferà, distruggerà il peccato, e preparerà la seconda venuta di Gesù, Suo Figlio, sulla terra e lo stabilirsi del regno di Dio su quello del mondo corrotto. Nessuna paura, quindi, degli inganni e delle trame sataniche del tempo, perchè proprio Luisa Piccarreta ha profetizzato che i figli di Maria non saranno toccati da i vari flagelli che imperverseranno.

Affidiamoci e consacriamoci al Cuore Immacolato di Maria. Chiediamo la Grazia della conversione, per trovare rifugio nel Suo Cuore e Lei ci custodirà nel Sacro Cuore di Gesù. La Madonna a Medjugorje ci parla di speranza e di futuro, non di disperazione. Ci dice attraverso i Suoi messaggi: quando tutto sembrerà perduto, Dio agirà in favore dei Suoi prescelti. Ci chiama a deciderci per Gesù, andare incontro a Lui e al nostro futuro,perché se scegliamo Maria come Madre, non conosceremo mai la sconfitta, con Lei saremo vincitori. E nel messaggio del 2 Giugno 2007 ci ha ribadito “Io, attraverso di voi, trionferò”. Facciamoci coraggio perché Dio non abbandona chi spera in Lui.

E’ consigliata la lettura del Trattato della vera devozione a Maria di San Luigi Grignon de Monfort

scarica il PDF gratuitamente


Per approfondimenti su Luisa Piccarreta e il dono della Divina Volontà consulta i seguenti link:
Luisa Piccarreta Official website
Alcuni scritti scelti di Luisa Piccarreta
Le Ore della Passione audio
Le Ore della Passione download pdf

Facebook Comments

Reviews

  • Total Score 0%
User rating: 0.00% ( 0
votes )


Mi chiamo Roberta Marino mi appassiona tutto ciò che è cambiamento e innovazione. @makeblendrocks @overblastmusic @zerokodrocks email: robertamarino270177 [at ] mail.ru


Leave a Reply